Hi-Tech

Huawei ban: Svezia conferma divieto sul 5G

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Huawei ha accusato un altro duro colpo in settimana: martedì scorso un tribunale svedese ha confermato il divieto a carico del produttore cinese di vendere apparecchiature 5G nel paese. Si raffreddano così le aspettative di un ritorno in un importante mercato europeo e aumentano i timori che la Cina possa mettere in atto ritorsioni nei confronti di Ericsson (e non solo).

Era stata Ericsson stessa a minacciare di lasciare il mercato svedese se il ban contro Huawei e ZTE fosse stato riconfermato; l'azienda teme ora di essere estromessa da importanti progetti sul 5G da sviluppare in Cina. Un effetto a catena il cui fulcro ruota attorno all'ipotesi che le aziende cinesi rappresentino una minaccia per la sicurezza nazionale e che quindi consentire loro di fornire apparecchiature per le reti 5G non sia opportuno.

I PRECEDENTI

Il caso è partito a ottobre scorso con una nota della PST (Post and Telecom Authority, l'autorità per la garanzia nelle telecomunicazioni svedese) relativa alla procedura per l'assegnazione delle frequenze 5G: gli operatori non potranno usare i prodotti di rete di Huawei e ZTE per i nuovi impianti e dovranno procedere a rimuoverli entro il 1° gennaio 2025 da quelli preesistenti (se si tratta di impianti necessari alla fornitura di servizi nelle nuove bande di frequenza). A novembre 2020 si è registrato un piccolo segnale di schiarita con una sospensione del provvedimento, ma ora la strada torna in salita.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker