Hi-Tech

Con Zero FX (2021) in "silenzio" tra i boschi: quando l'off-road si fa elettrico

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Difficile metter d'accordo motori e natura, sono due mondi che cozzano e hanno finora cozzato; vuoi per le emissioni, i rumori o le distese di asfalto che inevitabilmente creano delle discontinuità, almeno fino a quando l'elettrico a due ruote non è divenuto una realtà capace di cambiare le carte in tavola. Questo è uno degli obiettivi di Zero Motorcycles, azienda californiana tra i leader di mercato che sta puntando anche su percorsi alternativi, come quello che vi racconterò quest'oggi dopo una breve avventura tra i percorsi sterrati del Sestriere.

Millenovecentocinquanta metri di altezza, almeno secondo il mio smartwatch, aria fresca e una Zero FX a disposizione, questi i presupposti di una giornata diversa dal solito che ha come obiettivo quello di affrontare un percorso off-road col "silenzio" dei 33 kW sprigionati dal motore brushless Z-Force 75-5. L'obiettivo è chiaro, aprire ad un nuovo modo di intendere il fuoristrada e farlo in punta di piedi, senza il rombo di un motore endotermico a coprire ciò che succede intorno e senza compromessi in termini di potenza bruta. Quella certo non manca.

CAMBIA LO SCENARIO

Immagino già i commenti e i pensieri di chi è arrivato fin qua: "senza il ruggito dello scarico non c'è gusto" oppure "senza marce perdo tutto il divertimento", e ancora "l'ansia da ricarica non mi si addice, preferisco la vecchia e cara benzina". Queste sono soltanto alcune delle obiezioni che vengono ad oggi mosse contro la mobilità elettrica in generale e in particolare sulle due ruote, certamente più indietro tecnologicamente rispetto alle quattro ruote.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker