Hi-Tech

Project Liberty: $100 milioni per un social decentralizzato che "salvi internet"

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Frank McCourt è un miliardario americano magnate del mercato immobiliare, e ieri ha annunciato un piano per creare un sistema di social networking decentralizzato il cui obiettivo è di quelli molto ambiziosi: salvare internet. McCourt teme il potere che pochi grandi colossi, in particolare Facebook, hanno accumulato negli ultimi anni proprio grazie ai social: un potere quantificabile in denaro sonante, certo, ma anche in enormi quantitativi di dati personali raccolti.

Non avrei mai pensato che avrei messo in dubbio la bontà dei sistemi su cui gli Stati Uniti sono fondati, ovvero democrazia e capitalismo. Viviamo costantemente sorvegliati, e quello che sta succedendo con questa enorme accumulazione di ricchezza e potere da parte di pochi, è incredibilmente destabilizzante. Minaccia il capitalismo perché il capitalismo necessita di avere una qualche forma di correttezza per sopravvivere.

McCourt non è certo l'unico preoccupato della situazione attuale del settore tecnologico: le iniziative dei governi per fermare lo strapotere dei Big Tech sono sempre più concrete e pressanti, tra indagini, multe e riforme fiscali. McCourt pensa a un approccio diverso: offrire un servizio alternativo che non soffra dei difetti di fondo di quelli attuali. E ritiene che la blockchain sia il tassello fondamentale per risolvere il rebus.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker