Hi-Tech

Facebook fa acqua: prima banna Trump, poi pubblica i post del comitato elettorale

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Facebook torna nell'occhio del ciclone con l'accusa di non essere in grado di far rispettare le regole di censura e i ban imposti agli account che, in passato, hanno violato le norme di pubblicazione. Il caso è particolarmente scottante, riguardando l'ex Presidente americano Donald Trump, nonché (possibile) candidato alle elezioni presidenziali del 2024. Il tycoon è stato cacciato fuori dalla piattaforma social "a tempo indeterminato" a seguito dell'assalto al Congresso dello scorso gennaio, blocco nuovamente ribadito e confermato il mese scorso a dimostrazione della linea dura intrapresa da Zuckerberg. Qualcosa però non quadra, e c'è chi pensa che dietro ad alcuni post pubblicati di recente su Facebook ci sia addirittura il tacito benestare proprio del CEO del social.

Ricordate Save America? Era il comitato a sostegno della campagna elettorale di Trump, di proprietà dello stesso ex-Presidente. Ebbene, oggi gestisce su Facebook la pagina Team Trump, che da qualche giorno a questa parte sta pubblicando e diffondendo messaggi elettorali e pubblicità politiche pro-Trump e di dichiarato attacco all'attuale presidenza Biden-Harris. Nei messaggi sponsorizzati ci sono inviti alla raccolta di fondi e a sostenere la propaganda elettorale del – diciamo così – candidato Presidente.

Questi post violano il ban imposto da Facebook e i suoi termini di servizio, e diversi media americani addirittura ritengono che Zuckerberg stia facendo un doppio gioco: da un lato blocca l'account accusandolo di essere veicolo di violenza e fake news, dall'altro consente all'ex Presidente di essere comunque presente sul social sotto mentite spoglie. Molti critici e analisti hanno ricordato i passati rapporti tra il CEO e lo stesso Trump, più volte incontratisi per discutere di diversi argomenti (c'è stata anche una cena), dalle criptovalute alla sicurezza dei dati personali sino alla regolamentazione di internet. Senza dimenticare che, con la pubblicità di Save America, Facebook ha raccolto negli ultimi tre anni 16 milioni di dollari.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker