Hi-Tech

Brexit, l'Ue si prepara a ridurre le produzioni britanniche sulle piattaforme streaming

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Gli effetti della Brexit iniziano a farsi sentire anche sul settore dell’intrattenimento. L'UE, infatti, starebbe pensando ad un taglio significativo alle produzioni televisive e cinematografiche britanniche per favorire una maggiore "diversità dei contenuti". L'iniziativa, secondo quanto ripotato dal The Guardian, che avrebbe preso visione di un documento interno, sarebbe partita dalla Francia con il sostegno di Italia, Austria, Spagna e Grecia.

Secondo l'UE, sulle piattaforme di streaming ci sarebbero una quantità "sproporzionata" di contenuti prodotti nel Regno Unito, attualmente il più grande produttore europeo di programmi cinematografici e televisivi sostenuto da 1,4 miliardi di sterline derivanti dalla vendita di diritti internazionali.

Questo dominio è stato descritto nel documento come una minaccia alla "diversità culturale" dell'Europa. Qualora l'iniziativa andasse avanti, potrebbe rappresentare un duro colpo all'industria cinematografica britannica ed andrebbe ad aggiungersi agli altri punti che stanno inasprendo le relazioni tra UE e Regno Unito tra cui, non ultime, le controversie sulla vendita di salsicce britanniche nell'Irlanda del Nord e il rilascio di licenze nelle acque di pesca.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker