Hi-Tech

Samsung, passo avanti verso il 6G: il test della comunicazione THz è un successo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Samsung fa un nuovo passo avanti nel lungo percorso che porterà all'affermazione del 6G. Samsung Electronics, Samsung Research America e l'Università della California, Santa Barbara (UCSB) hanno evidenziato i benefici che le comunicazioni Terahertz potrebbero avere sulla tecnologia 6G dimostrando con successo il funzionamento di un collegamento wireless end-to-end a 140GHz, realizzato usando una soluzione beamforming interamente digitale.

Il prototipo impiegato per il test comprende un trasmettitore phased array a 16 canali, moduli ricevitori con RFIC (circuiti integrati a radiofrequenza) CMOS e un'unità baseband per l'elaborazione di segnali con un'ampiezza di banda di 2GHz e fast adaptive beamforming. In concreto il collegamento ha consentito di ottenere un throughput di 6,2Gbps ad oltre 15 metri di distanza. Ma, depurata dai tecnicismi, perché la ricerca è così importante?

Il traguardo è significativo perché dimostra che è possibile sfruttare le comunicazioni wireless nelle spettro THz, oltre i 100GHz. Per raggiungere lo scopo è stato necessario superare sfide che partono proprio dalla progettazione dei dispositivi capaci di gestire questo tipo di comunicazioni. Il professore Mark Rodwell, dell'Università della California, ha sviluppato per la prima volta nel 2017 il trasmettitore a 140GHz e il ricevitore RFIC, con la collaborazione di Samsung si è riusciti a mettere a punto il modulo phased array THz e a stabilire il collegamento wireless. Al momento è solo un proof of concept, ma in futuro potrebbe modellare lo standard 6G. E si arriva alla seconda domanda: perché sfruttare lo spettro THz?


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker