Hi-Tech

OnePlus e Oppo, OxygenOS e ColorOS: cosa sta succedendo

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La notizia di ieri sulla fusione di OnePlus in Oppo ha scosso l'intero settore, anche se qualcosa era già nell'aria da diverso tempo. Del resto non deve stupire l'intenzione di due aziende controllate dalla stessa società-madre (BBK) di ottimizzare processi e risorse – leggasi: ridurre i costi – in un mercato sempre più competitivo e, se vogliamo, schizofrenico. Le parole di Pete Lau sono state chiare, ma resta sempre il rischio di confusione e mala interpretazione di quanto detto.

E di questo si continua a discutere anche oggi, specie sui media asiatici che sono particolarmente interessati a capire le prossime mosse del brand che ha da pochissimo rinnovato il suo portfolio di smartphone della serie Nord con i modelli CE 5G ed N200 5G (quest'ultimo solo per gli Stati Uniti). Un ottimo spunto dunque per capire meglio il futuro della stessa OnePlus, a partire dalle sorti del sistema operativo OxygenOS che da sempre rappresenta il vero valore aggiunto del marchio.

OnePlus 9 Pro e Oppo Find X3 Pro sono i top di gamma dei due marchi


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker