Hi-Tech

Cosa sta succedendo alla centrale nucleare cinese di Taishan

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

C'è un po' di agitazione intorno a una centrale nucleare cinese: in un articolo pubblicato stamattina, CNN spiega che il governo americano ha passato molto tempo nell'ultima settimana a valutare una segnalazione risalente all'8 giugno della società francese Framatome, che aiuta a gestire, ha contribuito a costruire ed è co-proprietaria della centrale Taishan, che metteva in guardia su una possibile fuga radioattiva. Secondo le fonti di CNN, per il momento gli USA hanno concluso che la gravità della situazione non è ancora tale da definirla una crisi, e dopo l'uscita dell'articolo Framatome ha rilasciato un comunicato ad AFP spiegando che al momento la centrale rientra nei parametri di operatività standard.

La centrale di Taishan ospita gli unici due reattori EPR attivi al mondo (prima l'acronimo significava European Pressurised Reactor, poi si è passati a Evolutionary Power Reactor). Altri reattori con questa tecnologia sono in costruzione in Francia, Finlandia, Regno Unito e India. Il design è stato sviluppato prevalentemente da Framatome stessa ed EDF in Francia, e da Siemens in Germania: si tratta di un reattore di terza generazione, la cui realizzazione pratica è stata costellata di imprevisti e complicazioni. I reattori 1 e 2 sono entrati in funzione rispettivamente nel 2018 e nel 2019; insieme producono 3,3 gigawatt di elettricità.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker