Hi-Tech

Lo Stato primo azionista in Open Fiber, grazie a Cassa Depositi e Prestiti

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Lo Stato sta per diventare il primo azionista di Open Fiber grazie a Cassa Depositi e Prestiti. Ieri, come riportano più fonti stampa, si sarebbe trovata la soluzione ideale per tutte le parti. Il board di CdP ha deliberato per la presentazione di un'offerta a Enel che consentirà di salire dall'attuale 50% al 60%.

La Repubblica spiega che CdP ed Enel procederanno con un apporto di capitali pari a complessivi 250 milioni di euro per ridare spinta al progetto di sviluppo della rete in fibra. Dopodiché Enel cederà il suo 50% per 2,65 miliardi, il Fondo Macquarie rileverà il 40% e CdP rileverà un ulteriore 10% delle azioni per salire appunto 60%.

L'istituto guidato da Fabrizio Palermo dovrebbe designare a fine anno (quando vi sarà il closing) l'amministratore delegato e il presidente, mentre il fondo australiano dovrebbe scegliere il direttore finanziario; il numero di consiglieri dovrebbe poi essere uguale. La formalizzazione dell'accordo sarà probabilmente comunicata nel weekend, mentre oggi dovrebbe tenersi il board di Open Fiber per l'ok a Macquarie.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker