Hi-Tech

Spotify, aumentano i prezzi ma anche gli abbonati: 158 milioni di utenti premium

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Spotify cresce in ogni senso: il riferimento non va solo alla recente notizia sull'aumento dei prezzi che interesserà anche l'Europa – secondo tempistiche e in mercati ancora da definire – ma anche al numero di utenti che hanno scelto di ascoltare musica e podcast in streaming usando la popolare piattaforma. A fotografare lo stato di salute dell'Azienda sono i dati dell'ultimo bilancio fiscale – ovvero quello relativo al primo trimestre del 2021. Gli aumenti già in atto e quelli prospettati non sembrano aver rallentato l'espansione della base installata che ora può contare su 356 milioni di utenti attivi mensili e 158 milioni di utenti premium – vale a dire l'insieme di chi è disposto a pagare per beneficiare dei servizi extra offerti da Spotify.

Per avere un parametro di riferimento, si ricorda che a fine dicembre 2020 gli utenti attivi mensili e quelli paganti erano rispettivamente pari a 345 milioni e 155 milioni, vale a dire che nei primi tre mesi dell'anno Spotify ha aggiunto alla conta degli utenti premium altri 3 milioni. Gli aumenti su base annua sono altrettanto significativi: gli utenti attivi sono cresciuti del 24% e quelli paganti del 21%. I dati sull'aumento del numero di iscritti deve essere opportunamente contestualizzato nell'ambito di una strategia commerciale volta ad espandere la presenza della piattaforma nel maggior numero di Paesi: nell'ultimo trimestre infatti Spotify è stato lanciato in altri 86 mercati che fanno passare a 178 il numero totale.

A voler leggere in modo incrociato i due dati – quello dell'aumento dei prezzi e quello dell'espansione del numero di utenti/mercati – si potrebbe concludere che Spotify stia progressivamente alzando l'asticella nei mercati maturi – gli aumenti oltre all'Europa interessano anche gli Stati Uniti – per intensificare la presenza nei mercati emergenti. Come si traduce tutto questo processo di espansione in termini di bilancio lo riassumono due dati: il fatturato è pari a 2,14 miliardi di euro (in linea con 2,17 miliardi del precedente trimestre) e dopo tanti trimestri in perdita appare un utile netto di 23 milioni di euro. A tutto questo si aggiunge un solido flusso di cassa (44 milioni di euro).


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker