Hi-Tech

Recovery Plan, 750 milioni di euro per l'infrastruttura di ricarica

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Nell'ultima versione del Recovery Plan c'è spazio anche per la mobilità sostenibile e le auto elettriche. In particolare, è affrontato il tema della diffusione dell'infrastruttura per la ricarica dei veicoli elettrici. Si tratta di un argomento molto sentito e di cui si è discusso molto negli ultimi mesi in quanto per sostenere la diffusione delle auto elettriche è fondamentale far crescere rapidamente la rete di rifornimento di energia. Nel documento che sintetizza le misure che il Governo intende porre in atto per il rilancio del Paese, c'è quindi spazio per investimenti in questo ambito.

6 MILIONI DI VEICOLI ELETTRICI NEL 2030

Il documento cita la prospettiva piuttosto rilevante di arrivare ad avere sulle strade per il 2030 ben 6 milioni di veicoli elettrici. Si tratta di un dato piuttosto importante visto l'attuale tasso di crescita del settore (comprende comunque sia le elettriche e sia le Plug-in). In ogni caso, per sostenere questa crescita, il Governo stima che per tutte queste autovetture a batteria serviranno 31.500 punti di ricarica rapida. Per questo, stando all'attuale testo, si investiranno 750 milioni di euro nello sviluppo della rete di ricarica.

Nello specifico, si punterà a realizzare 7.500 punti di ricarica rapida in autostrada e 13.755 nei centri urbani. Oltre a tutto questo, le risorse serviranno per creare 100 stazioni di ricarica sperimentali con tecnologie per lo stoccaggio dell’energia. Di seguito il testo del documento:


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker