Hi-Tech

24h con Xiaomi Mi 11 Ultra: parola d'ordine "osare"

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Lo scorso anno lo abbiamo bramato ma non fece mai il debutto sul mercato, sto parlando del Mi 10 Ultra, passato rapidissimamente dalle nostre mani e raccontato in breve, ma nel 2021 la musica sembra esser cambiata per Xiaomi. Tra qualche settimana farà la sua comparsa a listino il Mi 11 Ultra, ciliegina sulla torta cinese che già ad aprile conta infinite "fette", forte di una line-up che sfido chiunque a ricordare a memoria.

Poco importa, oggi si parla del Re, pensato un po' per stupire e un po' per provare nuove strade come quella del display posteriore. Non è la prima volta che lo vediamo su uno smartphone, ma incuriosisce la sua genesi visto che è stato lo stesso amministratore delegato Lei Jun a raccontare che si tratta del medesimo pannellino già usato sulla Mi Band 5. Dunque un esperimento che ha portato anche all'utilizzo di un gigantesco modulo posteriore dove trovano posto anche tre ottime fotocamere, una delle quali anche periscopica.

LE PRIME IMPRESSIONI

Di certo è uno smartphone che spiazza, lascia quasi di stucco; il retro è infatti più che caratteristico e dona una forte identità al dispositivo, cosa ormai apprezzabile in questi tempi di "fotocopie". Pesa tanto, inevitabile conseguenza di tante idee e un retro in ceramica; diciamo che Xiaomi non ha badato troppo alla forma e ha puntato sulla sostanza.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker