Hi-Tech

Samsung Galaxy A71, il multi-boot è servito

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Tra gli smanettoni e i power user l'idea del multi-boot è da sempre una delle più intriganti: relativamente facile su computer desktop, decisamente più complessa e di nicchia su mobile, anche se grazie alla sua natura open l'universo Android si è rivelato terreno fertile per gli sviluppatori più talentuosi. Uno degli ultimi a cimentarsi in questa impresa è Pierre-Hughes Husson, meglio noto con l'alias phhusson su xda-developers e Twitter: è uno dei principali sviluppatori e manutentori delle Generic System Images, quelle edizioni "stock" del sistema che grazie a Project Treble è possibile avviare su qualsiasi smartphone compatibile.

Phhusson ha dimostrato il suo software in esecuzione su un Galaxy A71 di Samsung: il breve video è disponibile qui di seguito. Il programma, dice lo sviluppatore, risiede nella sequenza di avvio tra boot.img e il sistema vero e proprio e può avviare ROM stock non modificate e GSI. Non è in grado di cambiare kernel al volo, ma ha il pregio di funzionare a prescindere dal SoC a bordo del dispositivo: Snapdragon, Exynos, Dimensity – gli sforzi per il porting dovrebbero essere irrisori.

(aggiornamento del 23 April 2021, ore 13:14)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker