Hi-Tech

Perseverance ha estratto 5 gr di ossigeno su Marte, il generatore MOXIE funziona

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La missione Mars 2020 è al momento una delle più riuscite della NASA, poichè tutti gli obiettivi sono stati portati a termine e le indagini sul suolo marziano procedono senza intoppi. Il più recente e degno di nota è sicuramente il primo volo dell'elicottero Ingenuity, ma come vi raccontammo qualche mese fa mentre il rover era ancora in viaggio vero Marte, il rover Perseverance ospita a bordo alcune tecnologie innovative pensate per valutare la fattibilità di future missioni di esplorazione con equipaggio umano.

Tra queste merita sicuramente menzione il generatore d'ossigeno MOXIE (Mars Oxygen In-Situ Resource Utilization Experiment), ossia un dispositivo che per l'occasione è stato realizzato in versione ridotta a fini di test, che è in grado di convertire il diossido di carbonio in ossigeno. Si tratta di uno strumento utilissimo se pensiamo all'importanza di questo gas, non solo per l'eventuale supporto vitale degli astronauti, ma anche per il suo utilizzo come comburente per i razzi aerospaziali. Questo gas rappresenta il 96% dell'atmosfera marziana, dunque un successo di MOXIE potrebbe dare il via allo sviluppo di generatori d'ossigeno più grandi ed efficienti.

Non lo avevamo ancora visto in azione fino a poche ore fa, ma la NASA ha fatto sapere che la prima estrazione di ossigeno è andata a buon fine. E' avvenuta il 20 aprile, ossia il 60° sol su Marte sin da quando il rover è atterrato.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker