Hi-Tech

Sony VPL-VW890ES e VPL-VW290ES: nuovi videoproiettori 4K SXRD con processore X1

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sony ha annunciato l'arrivo dei nuovi videoproiettori Home Cinema VPL-VW890ES e VPL-VW290ES. Nuovi modelli che vanno a sostituire i precedenti VPL-VW870ES e VPL-VW270ES e a completare il rinnovamento della gamma SXRD 4K avviato lo scorso autunno. Esteticamente i nuovi videoproiettori non presentano alcuna novità rispetto ai modelli da cui derivano e anche dal punto di vista delle caratteristiche tecniche possiamo parlare di una naturale evoluzione che eredita tutte le innovazioni già introdotte con i modelli VPL-VW590ES e VPL-VW790ES.

Il VPL-VW890ES è caratterizzato da una risoluzione 4K nativa grazie all'integrazione di una tripletta di micropannelli SXRD (tecnologia LCD riflessiva) da 0,74" e di una sorgente luminosa laser / fosfori "Z-Phosphor" accreditata di una luminosità massima di 2.200 ANSI lumen e di una durata stimata in 20.000 ore. A distinguere particolarmente questo modello è poi l'utilizzo di una raffinata ottica con obiettivo ARC-F (All Range Crisp Focus) composto da 18 elementi di cui sei a bassissima dispersione (ELD). Sony dichiara che l'obiettivo è in grado di assicurare una convergenza ottimale di rosso, verde e blu anche nelle zone più periferiche dello schermo. L'ottica totalmente motorizzata è dotata di zoom 2,06x dalla focale dotata di escursione 1.35- 2.90:1, di lens-shift verticale ± 80%, orizzontale ± 31%, di messa a fuoco e di 5 banchi di memoria della posizione (16/9, piuttosto che 2.35:1, ad esempio) richiamabili da telecomando. In opzione è anche disponibile l'obiettivo a tiro corto con rapporto focale 0,85-1,06:1 e lens-shift ± 50%, orizzontale ± 18%.

Il proiettore è dotato di due ingressi HDMI 2.0b da 18Gbps che garantiscono il pieno supporto dei contenuti a risoluzione 4K fino a 60Hz e anche in HDR10 e HLG. Il nuovo modello ha mantenuto dal precedente 870ES la funzione "Dual Contrast" in grado di sfruttare sia il controllo dinamico dell'intensità della sorgente luminosa laser, sia quello del diaframma (iris dinamico) per aumentare il rapporto di contrasto (dichiarato da Sony semplicemente come infinito in modalità dinamica). Sempre in eredità è stata confermata anche l'elaborazione di correzione della messa a fuoco "Digital Focus Optimizer" che compensa l'eventuale degrado dell'ottica ai bordi dello schermo.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker