Hi-Tech

AI e social media possono aiutare nella gestione delle emergenze climatiche

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Social network e algoritmi di deep learning possono risultare particolarmente utili durante le emergenze climatiche, o almeno questo è quello che prova a dimostrare un nuovo studio pubblicato dall'università canadese McGill. Non è la prima volta che si parla di AI applicata al tema del clima, ma in questo caso lo scopo della ricerca è maggiormente legato al pronto intervento.

Grazie alla creazione di un particolare algoritmo, infatti, è possibile filtrare in maniera efficace i messaggi che vengono scambiati sulle piattaforme social proprio mentre stanno avvenendo i fenomeni in questione e ciò può rappresentare una fonte di informazioni molto utili per tutti coloro che sono chiamati a prendere decisioni nell'immediato, come ad esempio il primo soccorso e le unità di crisi.

L'algoritmo è stato testato sui dati relativi all'alluvione che nel 2019 ha colpito il Nebraska, durante la quale sono stati scambiati moltissimi messaggi su Twitter relativi a ciò che stava accadendo in quel momento. Il campione di dati è composto da ben 1.200 tweet, che sono stati sottoposti ad un algoritmo deep learning che ha classificato i post in diverse categorie predefinite, come ad esempio "messaggi di sostegno e supporto", "danni a strutture" e così via. Ciò ha permesso di ricostruire la rete delle interazioni che ha reso chiari alcuni aspetti cruciali.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla.it a 439 euro oppure da ePrice a 494 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker