Hi-Tech

L'app per organizzare feste nonostante la pandemia è stata rimossa dall'App Store

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Si chiamava Vibe Together, ed era un'app pensata per consentire di organizzare party privati durante le restrizioni imposte dall'emergenza sanitaria. Lo slogan parlava chiaro: "Libera il ribelle che è in te. Dai inizio alla festa". Ma Apple ha spento la musica, rimuovendola dall'App Store. La ragione è facile da intuire, semmai ci si può chiedere come mai sia stata approvata in prima istanza, e poi perché non sia stata cancellata prima.

La risposta sembra essere, per fortuna, nello scarso successo dell'app, che al momento della cancellazione contava solo 25 valutazioni sull'App Store. Uno dei co-fondatori, interrogato da The Verge, ha stimato gli utenti complessivi in alcune migliaia – non certo un fenomeno sociale, quindi. L'interesse però verso questa idea era cresciuto in questo periodo grazie ad una serie di video dimostrativi su TikTok, e probabilmente al periodo festivo. E infatti contestualmente è arrivato anche il ban su TikTok (anche qui, comunque, i follower non arrivavano a 2000), mentre il sito ufficiale è stato oscurato.

Ma come funzionava Vibe Together? Gli utenti potevano organizzare "feste segrete", e poi autorizzare i vari profili che facevano richiesta di partecipare, che avrebbero poi ricevuto l'indirizzo preciso con due ore di anticipo sull'inizio stabilito dell'evento. Per poter accedere all'app, inoltre, era necessario condividere il proprio profilo Instagram.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker