Hi-Tech

Didattica a distanza: stanziati oltre 85 milioni di euro per dispositivi e connessioni

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La recente evoluzione dell'emergenza sanitaria ha portato il Governo e le regioni italiane a rivedere le misure adottate per consentire la prosecuzione delle attività didattiche. Dopo una generalizzata riaperture degli istituti secondo la modalità in presenza, il DPCM in vigore da lunedì scorso ha stabilito che le istituzioni scolastiche secondarie dovranno adottare forme flessibili ricorrendo alla didattica digitale integrata (DDI) per una quota almeno pari al 75% delle attività. Il provvedimento ha fatto tornare attuale il tema della tenuta di un sistema che deve ancora dimostrare di essere pronto per questa modalità di insegnamento.

Non tutti dispongono di connessioni internet (tantomeno a banda larga), e non è trascurabile il numero degli studenti che non ha un PC. Il Governo si sta muovendo per fare in modo che la DDI non diventi per le famiglie a basso reddito sinonimo di esclusione dalle attività didattiche. Il riferimento non va solo ai bonus PC e Internet che arriveranno nel mese di novembre, ma anche ad un nuovo ed ulteriore stanziamento di fondi per l'acquisto di dispositivi e connessioni di cui beneficeranno gli studenti meno abbienti. Più nel dettaglio:

  • 85 milioni di euro sono stati stanziati con il Decreto Ristori approvato ieri – che contiene anche misure per il settore giustizia. Le somme arriveranno direttamente nelle casse delle scuole che le utilizzeranno per dotarsi di dispositivi e strumenti per la connessione. Secondo le stime del Ministero dell'Istruzione saranno sufficienti all'acquisto di 200.000 nuovi dispositivi e di oltre 100.000 connessioni. I dispositivi saranno concessi in comodato d'uso agli studenti più bisognosi. Il decreto (art.30) precisa che i fondi saranno ripartiti tra le istituzioni scolastiche tenuto conto del numero di studenti di ciascuna e del contesto socio-economico delle famiglie.
  • 3,6 milioni di euro sono stati stanziati con un decreto firmato dal Ministero dell'Istruzione per garantire la connessione agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che ne fossero sprovvisti

Un totale di poco meno di 90 milioni di euro che si sommano alle iniziative già in atto presso le istituzioni scolastiche italiane. Il Ministero dell'Istruzione parla di acquisti di dispositivi che avverrà a stretto giro e, viste le settimane difficili che si prospettano all'orizzonte causa pandemia, è auspicabile che i tempi saranno effettivamente contenuti.


Il TOP di gamma più piccolo di Apple? Apple iPhone SE, in offerta oggi da Phonemaxi a 390 euro oppure da Amazon a 479 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker