Hi-Tech

Xiaomi non sente la pandemia: il fatturato cresce rispetto all'anno scorso

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

La pandemia ha probabilmente rallentato la crescita di Xiaomi, ma non l'ha fermata. L'azienda cinese, che ormai ha scalzato Huawei come terzo marchio in Europa (dietro a Samsung e Apple), ha comunicato di aver registrato un fatturato di 7,77 miliardi di dollari per il secondo trimestre del 2020, quello che si è concluso il 30 giugno. Un dato che fa segnare una crescita del 7,7% rispetto al trimestre precedente – quello più duramente colpito dalla crisi sanitaria -, e soprattutto del 3,1% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Il profitto, sempre in relazione al secondo trimestre, è stato di 650 milioni di dollari, il che costituisce un incremento del 108% sul primo trimestre, e del 129,8% su base annua. Nonostante la galassia dei prodotti Xiaomi non si limiti agli smartphone, resta sempre quello della telefonia il settore centrale del suo business, quello da cui arriva la maggior parte delle entrate. In questo senso, il numero medio di attivazioni di smartphone targati Xiaomi fuori dalla Cina ha raggiunto il 120% rispetto a quello di gennaio, e cioè di prima che esplodesse l'emergenza sanitaria su scala globale.

Un discorso a parte va fatto invece per l'India, storicamente una roccaforte del colosso cinese. L'India ha infatti adottato restrizioni molto pesanti in risposta alla pandemia, chiudendo quasi tutti i negozi sul territorio nazionale ed imponendo limiti anche alla consegna di pacchi contenti bene ritenuti "non essenziali. Xiaomi in India è il principale fornitore di smartphone da ben 12 trimestri consecutivi, e però non ha potuto fare a meno di accusare il colpo, registrando un calo delle attivazioni di nuovi dispositivi rispetto a gennaio.


Il 5G che non rinuncia a niente? Motorola Edge, in offerta oggi da Tecnosell a 510 euro oppure da Unieuro a 599 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker