Hi-Tech

Con Kaleidoscope Google Chrome vuole mettere ordine lo streaming

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Google Chrome potrebbe in futuro includere un aggregatore di servizi di streaming: il progetto si chiama Kaleidoscope ed è già in via di sviluppo: per chi ha installata la versione Canary del browser è già accessibile all'indirizzo chrome://kaleidoscope/. Ma non funziona.

Il motivo per volere un servizio del genere è piuttosto ovvio, a pensarci: una volta c'erano solo Netflix, Prime Video e una manciata di altri, ma il mercato si sta facendo sempre più competitivo – solo negli ultimi mesi si sono aggiunti Disney+, Apple TV+, Quibi, HBO Max e altri ancora. Tenere traccia di tutti gli abbonamenti attivi può diventare complicato – così come cercare un titolo o un episodio specifico.

Da quel poco che la pagina landing lascia intuire, le premesse sono esattamente quelle che ci si aspetterebbe, ma tanto di più è difficile prevedere. Il problema di queste iniziative è che se non sono davvero universali – se c'è qualche servizio che per qualsiasi motivo decide di non partecipare o di bloccare attivamente l'iniziativa – finiscono per generare ancora più confusione di prima. Non sappiamo se Kaleidoscope maturerà mai in un prodotto finito, né i dettagli della sua dinamica di funzionamento. Non ci resta che aspettare ulteriori sviluppi.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker