Sport

Il Palermo e le liste, com’è complicato fare il mercato in Serie C

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT





Quando un cambio di regolamento… ti complica i piani. Con la fine dei campionati, il calciomercato entra nel vivo ma il Palermo (così come le altre squadre di Serie C) deve fare i conti con una variabile imprevista. Le nuove regole sulle liste per il prossimo campionato pongono infatti un limite netto al numero di giocatori da tenere in rosa e (viste le pochissime eccezioni previste) potrebbero spingere anche i rosanero a modificare i piani e scegliere fra il c.d. “usato sicuro” e la gioventù.

Il caso del Palermo è esemplare di come il cambio di regolamento sulla formazione delle liste possa incidere sulle strategie di mercato: l’idea iniziale era quella di confermare 8 “under” della scorsa stagione e il ritorno è già stato definito per 3 di loro (Silipo, Lucca e Doda). Ma tra lista a 22, le dinamiche di mercato e le richieste del nuovo allenatore, adesso il club di Viale del Fante potrebbe fare altre valutazioni. E per gli altri 5 “under” (Peretti, Kraja, Langella, Felici, Fallani) il ritorno non è più così scontato, visto che solo uno dei “2001” potrebbe essere tesserato in aggiunta ai 22 previsti da regolamento.

COSA DICE IL REGOLAMENTO?

La Lega Pro ha aumentato a 8 i posti nella “lista calciatori temporanei” (prestiti da Serie A, B o federazione estera), ma ha fissato a 22 il limite massimo di giocatori professionisti utilizzabili in campionato. Le eccezioni al limite massimo sono pochissime: c’è infatti ulteriore spazio per un solo “giovane professionista” (nato successivamente al 1 gennaio 2001), mentre sono illimitati solo i “giovani di serie” già tesserati dalla società che firmano i primi contratti da calciatori professionisti.

Pochi margini anche per le “variazioni”: è ammesso sostituire in qualsiasi momento un portiere in lista con un altro portiere, mentre per gli altri ruoli è concessa in via eccezionale una sola sostituzione al di fuori delle finestre di mercato. Se invece un giocatore in lista risolve il contratto può essere sostituito subito solo con un calciatore già tesserato. In tutti gli altri casi, infatti, le liste possono essere variate solo durante i periodi di campagna trasferimenti o eventualmente integrate a campionato in corso con svincolati o giocatori esclusi solo se si hanno posti liberi.

Le sanzioni per chi viola il regolamento sono salate: il deposito tardivo delle liste (cioè oltre la prima gara ufficiale) costa 2 mila euro per ogni giorno di ritardo, mentre le sanzioni per l’impiego di giocatori “fuori lista” sono via via crescenti, fino ad arrivare all’esclusione dalla ripartizione dei premi legati al minutaggio dei giovani e una sanzione di 50 mila euro per ogni giocatore fuori lista impiegato dal girone di ritorno in poi.

LEGGI ANCHE

“FILO DIRETTO” PALERMO-MONZA: OBIETTIVI ARMELLINO E PALAZZI

CALCIOMERCATO PALERMO: TUTTI I CONFERMATI E LE TRATTATIVE

ENTELLA, BOSCAGLIA: “NON PENSAVO FINISSE COSI’”

L’articolo Il Palermo e le liste, com’è complicato fare il mercato in Serie C proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker