Hi-Tech

Qualcomm non deve rivedere gli accordi di licenza: una vittoria che vale miliardi di $

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Vale miliardi di dollari la causa vinta da Qualcomm che ribalta la sentenza dello scorso anno secondo cui l'azienda californiana avrebbe dovuto rinegoziare tutti gli accordi stipulati con i produttori di smartphone. Miliardi – 4,6, per la precisione – entrati lo scorso anno nelle casse della stessa Qualcomm proprio a seguito della fornitura in licenza dei brevetti.

La decisione dei giudici della corte federale di rigettare la richiesta della FTC – era stata proprio la Federal Trade Commission a intentare la causa – annulla così l'accusa di violazione della legge antitrust americana, consentendo a Qualcomm di guardare al futuro con maggiore serenità portando avanti gli accordi di licenza in essere, inclusi quello da poco firmato con Huawei e i precedenti con Apple ed LG. In questi casi – così come in tutti gli altri attualmente in essere – è previsto l'addebito di una commissione calcolata come percentuale del prezzo di vendita degli smartphone.

DIPARTIMENTO DI GIUSTIZIA A FIANCO DI QUALCOMM

Vittoria che è dovuta essenzialmente all'intervento del Dipartimento di Giustizia americano, che in modo alquanto inconsueto si è schierato con Qualcomm scontrandosi all'opposto con la FTC, che con il DoJ condivide il ruolo di regolatore del settore. Motivo? la sconfitta dell'azienda di San Diego avrebbe messo a rischio la leadership degli Stati Uniti nel settore tecnologico, 5G incluso.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 635 euro oppure da Amazon a 705 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker