Hi-Tech

L'Europa svolta davvero nel green: nel 2020 le rinnovabili battono tutto il resto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

L'eco del Recovery Fund e delle centinaia di miliardi di euro stanziati nei giorni scorsi a Bruxelles si sente ancora, c'è ancora tempo prima di vedere tutti i piani di spesa ma una cosa è stata subito chiarita: la ripartenza dovrà seguire la direzione dell'ecosostenibilità. Dalle speranze di un colpo di reni che possa risollevare le nostre economie alla realtà, più rosea di quanto ci si possa attendere se si guarda al bilancio energetico della prima metà del 2020.

A darne notizia il report della londinese Ember, impegnata ormai da sette anni nella redazione di uno studio annuale del settore energetico europeo, e il titolo dello studio parla da solo: "Renewables beat fossil fuels" (tradotto "Le rinnovabili battono i combustibili fossili"). Complici una serie di fattori che hanno guidato il sorpasso, già atteso ma anticipato da pandemia e condizioni metereologiche favorevoli. Sarebbe importante capire anche il ruolo del Regno Unito, ferratissima nell'eolico, perché essendosi ormai staccato dal Vecchio Continente non viene più preso in considerazione in tali studi comunitari; anche qui, per l'appunto, si fa riferimento ai 27 stati dell'Unione.

A stupire è quindi il ruolo delle rinnovabili che nei primi sei mesi del 2020 hanno generato in quest'area il 40% dell'energia elettrica totale, per la prima volta più dei combustibili fossili che non vanno invece oltre il 34%. Un sorpasso netto, che fa ben sperare per il prossimo futuro, peccato solo che l'Italia non sia al passo con i più virtuosi. Vediamo lo spaccato.


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 639 euro oppure da Unieuro a 799 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker