Hi-Tech

Come è nato Google Pixel 4: i designer condividono foto dei prototipi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Una bella galleria di immagini del designer Arthur Kenzo ci aiuta a immaginare e capire il processo creativo che ha portato alla nascita di Google Pixel 4, lo smartphone top di gamma rilasciato da Mountain View lo scorso autunno. "Pixel 4 è stato disegnato per essere morbido in mano e accessibile, umano", dice Kenzo: e proprio l'estetica fu uno degli aspetti che ci convinse di più in fase di recensione. Naturalmente per gli sviluppatori di Google si trattò di un processo: le foto mostrano molte delle opzioni di colori, forme e materiali considerate da Google – sia per lo smartphone in sé sia per le cover ufficiali.

Non stupisce osservare come molta attenzione dei designer si sia concentrata sul modulo fotografico posteriore, che è uno degli elementi più distintivi dell'intero smartphone. Un prototipo evitava anche il grosso quadrato nero lasciando le due fotocamere isolate l'una dall'altra – forse un approccio più discreto, ma anche più anonimo. Si era anche pensato di riproporre la back cover con due tonalità – lucida sopra e opaca sotto, come nei Pixel 3/3 XL e nelle precedenti generazioni – probabilmente per dare ancora più risalto al modulo.

Diverse le colorazioni testate, tutte molto tenui, morbide, stile pastello. Notiamo un paio di sfumature di blu che decisamente non ci sarebbe dispiaciuto vedere realizzate (ma probabilmente saremo accontentati con la prossima generazione di Pixel economici).

(aggiornamento del 24 June 2020, ore 10:07)

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker