Hi-Tech

Google lavora per abbonamenti più trasparenti su Android e Play Store

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Google si sta impegnando per rendere più trasparente ed "etica" la gestione degli abbonamenti in-app: in futuro, sarà prevista la possibilità di acquistare abbonamenti direttamente dal Play Store, attraverso un pulsante dedicato, virtualmente senza nemmeno bisogno di installare l'app. Un altro scenario prevede un pulsante dedicato per l'installazione e l'attivazione della prova gratuita, come possiamo vedere nello screenshot qui di fianco relativo a Truecaller. Subito sotto, un riquadro illustra con chiarezza i dettagli della prova gratuita, tra cui la durata, il prezzo mensile una volta che questa finisce e le funzionalità in più offerte.

L'idea di fondo è evitare pop-up e altri elementi dell'UI in-app – che essendo sotto il controllo degli sviluppatori potrebbero "spingersi un po' troppo oltre" e risultare ingannevoli, poco chiari o insistenti. Ma non sono le uniche misure che Google sta implementando in questo ambito:

  • Lo scorso aprile, Google ha modificato il regolamento del Play Store con ulteriori protezioni per l'utente, vietando condizioni nascoste, frequenze poco chiare o irregolari del periodo di abbonamento e costi occulti.
  • Sono state apportate modifiche alla procedura di checkout del Play Store per differenziare meglio gli abbonamenti dagli acquisti una tantum.
  • Google invia email di segnalazione quando il periodo di prova gratuito sta per finire
  • Google invia una notifica che chiede se si vuole disattivare l'abbonamento quando si disinstalla un'app.
  • Dall'1 novembre le app con abbonamento per default permetteranno di metterlo in pausa (gli sviluppatori avranno ancora la facoltà di non permetterlo, ma dovranno sceglierlo attivamente spuntando un'opzione), e sarà obbligatorio il supporto del pulsante per ripristinare un abbonamento e degli abbonamenti "in sospeso" (quando una forma di pagamento non va a buon fine, il periodo di grazia è finito e l'utente non ha più accesso ai contenuti o alle funzioni che ha pagato).

La tesi di Google è che un utente ben informato sulle condizioni degli abbonamenti ancora prima di installare l'app avrà un ritorno positivo anche per gli sviluppatori:


Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 685 euro oppure da Yeppon a 915 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker