Hi-Tech

La ISS avrà una nuova toilette: gestione avanzata dei rifiuti, obiettivo Marte

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Veniamo subito al punto senza girarci troppo attorno: come fanno gli astronauti ad espletare i loro bisogni fisiologici? C'è un WC sulla Stazione Spaziale Internazionale (immagine sopra) e così come tutto il resto, anche il water è iper-tecnologico. E lo sarà ancora di più nel futuro, specie in previsione delle lunghe missioni che porteranno l'uomo su Marte, o "semplicemente" in vista dei voli commerciali nello spazio e sulla Luna.

Freschi di ingresso all'interno della ISS, Bob Behnken e Douglas Hurley (così come i colleghi Christopher Cassidy, Anatoly Ivanishin e Ivan Vagner) si affidano ad una toilette che risale agli anni '90. E' perfettamente funzionante, ma inizia ad essere piuttosto datata e pare non essere particolarmente comoda, specie per gli astronauti di sesso femminile. Con il nuovo sistema implementato dalla NASA i problemi dovrebbero essere stati risolti: non solo di seduta, ma anche – e soprattutto, in termini dimensionali e di gestione dei rifiuti.

Si tratta in particolare di un sistema (UWMS, Universal Waste Management System) compatto e utilizzabile su più mezzi. I voli spaziali vedranno equipaggi sempre più numerosi su veicoli più piccoli rispetto alla ISS: per questo motivo il volume dell'oggetto è importante che venga sensibilmente ridotto, pur mantenendo – anzi, migliorando – il comfort. Punto fondamentale del progetto riguarda la pompa di pretrattamento delle urine: nei lunghi viaggi Terra-Luna o Terra-Marte sarà indispensabile il recupero dei rifiuti per renderli riutilizzabili, così anche l'urina stessa potrà essere trattata per recuperare l'acqua in essa contenuta.


Il perfetto compagno nella fascia media? Redmi Note 9 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 219 euro oppure da Amazon a 269 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker