Hi-Tech

Oppo accelera per il chip proprietario e tenta i talenti di MediaTek e Qualcomm

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Già a febbraio vi avevamo parlato di come Oppo fosse determinata a sviluppare un processore proprietario: un'intenzione che assume sempre più i contorni della necessità, con la crescente tensione tra USA e Cina – ora esasperata dalla pandemia – e il ban a Huawei a segnare l'orizzonte. La preoccupazione di Oppo è quella di vedere il proprio business bloccato per via di una dipendenza dai produttori statunitensi, da cui vuole smarcarsi il più possibile. E resta valida anche l'intenzione originale, cioè quella di competere frontalmente con Huawei, Apple e Samsung, che già sviluppano chip proprietari.

Perciò sembra che Oppo nell'ultimo periodo abbia spinto sull'acceleratore, con l'intenzione di creare al più presto un team di esperti con sede a Shanghai: avrebbe così cominciato una campagna acquisti molto aggressiva, mettendo sotto contratto alcune figure chiave all'interno di MediaTek come l'ex direttore operativo Jeffrey Ju, con un passato anche in Xiaomi, e pare che nei prossimi mesi sia in arrivo un altro nome importante, sempre da MediaTek, sebbene l'identità al momento sia ancora sconosciuta.

Oppo si è poi aggiudicata vari ingegneri di UNISOC (che è il secondo produttore di chip mobile della Cina), e addirittura si sarebbe spinta a formulare offerte anche per alcuni talentuosi dipendenti di Qualcomm e HiSilicon. D'altra parte, a capo dell'Oppo TMG Technical Committee e anche della piattaforma di sviluppo del chip proprietario sappiamo c'è Chan Yen, che in passato ha lavorato come Technical Director proprio per Qualcomm.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 356 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker