Hi-Tech

Galaxy Note 20: scansione impronte più comoda e precisa | Rumor

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il Samsung Galaxy Note 20, che uscirà verso fine estate/inizio autunno, dovrebbe montare l'ultima generazione dello scanner di impronte digitali a ultrasuoni di Qualcomm. Il nome del componente è 3D Sonic Max, e la sua principale peculiarità è che dovrebbe offrire un'area di scansione ben 17 volte più grande di quella del 3D Sonic Sensor che si trova sui Galaxy S10 e più recenti. Questo permetterà all'utente maggior libertà di posizionamento del dito sullo schermo, senza dover per forza puntare in un'area ben precisa per attivare il riconoscimento.

Qualcomm 3D Sonic Max era atteso già sui Galaxy S20, ma poi non se n'è fatto niente – non ci sono dettagli sul perché, ma è probabile che semplicemente la tecnologia non fosse ancora del tutto pronta. In ogni caso, la fonte che ha svelato l'indiscrezione (ovvero Ross Young, fondatore dell'azienda di analisti DSCC o Display Supplay Chain Consultant) ha anche riconfermato che il Galaxy Note 20 Plus dovrebbe montare un pannello LTPO con supporto a refresh fino a 120 Hz; la tecnologia LTPO ha un supporto vero e proprio al refresh variabile, e in generale è molto più efficiente; in altre parole, dal punto di vista dell'autonomia si promettono faville.

Infine, Ross ribadisce che lo smartphone arriverà sul mercato secondo la tabella di marcia prefissata, ovvero verso fine estate come da tradizione. Nessun posticipo legato al coronavirus, insomma.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da TIMRetail a 279 euro oppure da Amazon a 441 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker