Hi-Tech

Android non rispetta la privacy degli utenti: denuncia in Austria

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Google è stata denunciata per violazione della privacy in Austria: nello specifico, il gruppo locale di attivisti Noyb dice che il colosso di Mountain View traccia gli utenti europei illegalmente e cede il codice indicativo univoco di tracciamento a partner commerciali terzi per fini pubblicitari. La causa riguarda principalmente i possessori di smartphone Android: sono proprio questi dispositivi che generano il cosiddetto "tracking ID" che è al centro del contenzioso.

La denuncia sostiene che il tracking ID viene creato automaticamente e immediatamente, senza alcun consenso per l'utente. Non si può nemmeno richiedere di cancellarlo: al massimo, se ne può generare uno nuovo. Questa operazione non cancella i dati creati in passato, né ferma il tracciamento in futuro. Secondo Noyb, insomma, la scelta in realtà è tra "essere tracciati ed essere più tracciati". O, per continuare coi paradossi: puoi smettere di essere tracciato se acconsenti a sottoporti a un nuovo tracciamento.

Secondo Noyb questa procedura costituisce una violazione del GDPR, la severa legge sulla privacy europea entrata in vigore quasi due anni esatti fa. Se trovata colpevole, la vicenda potrebbe costare parecchio cara a Google: la legge prevede multe pari fino al 4% del fatturato annuale. Al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte della società sulla vicenda.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker