Hi-Tech

Apple: i fornitori sembrano considerare lo spostamento della filiera fuori dalla Cina

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Apple è da tempo intenzionata a ridurre in maniera importante la sua dipendenza dalla filiera produttiva cinese. La casa di Cupertino, infatti, teme di restare coinvolta nello scontro commerciale tra Stati Uniti e Cina, motivo per cui già dallo scorso anno ha cominciato a discutere con i suoi fornitori al fine di spostare parte della filiera al di fuori dei confini cinesi.

Sembra che sempre più aziende stiano assecondando i piani di Cupertino, stando a quanto si apprende da un nuovo report pubblicato da DigiTimes; una di queste è Catcher Technology, la quale si occupa di realizzare lo chassis di diversi prodotti Apple. Secondo le indiscrezioni, sembra che Catcher stia addirittura provando a vendere le sue infrastrutture presenti nel suolo cinese, al fine di ammortizzare parte dei costi che dovranno essere sostenuti per il trasferimento della filiera produttiva nel sudest asiatico.

La Cina continuerà a rappresentare – ancora per diverso tempo – uno dei punti nevralgici della produzione di dispositivi elettronici su scala globale, tuttavia l'incertezza scatenata dalla guerra commerciale ha messo in moto un processo di allontanamento che ormai è impossibile da arrestare. La delocalizzazione della filiera produttiva, infatti, potrebbe rappresentare per molte aziende un importante messaggio di affidabilità per i potenziali clienti che non vogliono rischiare di vedere i propri prodotti coinvolti nello scontro tra USA e Cina.


Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 560 euro oppure da Amazon a 629 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker