Hi-Tech

Giganti del tech, la loro ricchezza è a prova di pandemia | IPS

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Oltre all'emergenza umanitaria attualmente sotto gli occhi di tutti, la pandemia da COVID-19 ha ovviamente causato (e sta causando) danni enormi a livello economico, tuttavia sono diverse le categorie che sono riuscite a trarne vantaggio, un rovescio della medaglia di tipo puramente economico, che a quanto pare ha interessato alcuni giganti del mondo del tech ma non solo: è quanto emerso da un recente studio pubblicato dall'Institute for Policy Studies soltanto nella giornata di ieri.

Il rapporto – che potete consultare nella sua interezza tramite il link in FONTE – prende come riferimento i dati raccolti nel periodo compreso tra l'1 gennaio e il 10 aprile 2020, dunque in piena emergenza Coronavirus. In breve, ecco quanto emerso:

  • 34 dei 170 miliardari più ricchi degli Stati Uniti hanno visto aumentare la loro ricchezza di decine di milioni di dollari. Otto di loro, invece, hanno addirittura visto lievitare il proprio patrimonio personale per un valore netto di oltre 1 miliardo di dollari.
  • Il Paperon de' Paperoni è ancora una volta lui, Jeff Bezos, il fondatore di Amazon e già uomo più ricco del mondo: dal 1 gennaio il suo conto in banca è lievitato ulteriormente di circa 25 miliardi dollari (12 miliardi solo dal 21 febbraio, l'inizio della pandemia). Tutto ciò nonostante le precauzioni messe in atto dal colosso degli e-commerce che ha dato priorità alla gestione delle spedizioni dei prodotti di prima necessità.

Dallo studio, purtroppo, non arrivano però solo dati positivi. Si stima infatti che tra il tra il 18 marzo e il 10 aprile 2020, oltre 22 milioni di persone hanno perso il proprio posto di lavoro, facendo schizzare il tasso di disoccupazione al 15%.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker