Hi-Tech

DVB-T2: in Italia sono 11 le famiglie con almeno 1 TV non compatibile

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sono circa 11 milioni (58,8% dei rispondenti) le famiglie italiane che dovranno cambiare almeno 1 TV quando le trasmissioni televisive italiane passeranno allo standard DVB-T2 (QUI la nostra guida con tutto quello che c'è da sapere). A sostenerlo è un'indagine commissionata da Facile.it a mUp Research e Norstat. Le famiglie completamente prive di prodotti compatibili sono invece circa 4 milioni, pari al 20,9% del campione. La platea di chi dovrà necessariamente affrontare una spesa (nuovo televisore o decoder da affiancare ai modelli già presenti nelle case) per ricevere i programmi è quindi molto ampia.

Il numero complessivo potrebbe inoltre risultare ancora più alto poiché ben il 25,2% degli intervistati ha dichiarato di possedere almeno 1 TV per il quale non è in grado di stimare se sia o meno capace di supportare il DVB-T2. La ricerca ha inoltre evidenziato un altro dato interessante. Il 30,2% degli intervistati ha dichiarato che l'apparecchio da sostituire è stato acquistato meno di 3 anni fa, ovvero quando era già proibita la vendita di prodotti non compatibili con il nuovo standard. Si parla nello specifico di 3,3 milioni di famiglie.

Per favorire il ricambio dei televisori è stato varato il Bonus TV, un contributo del valore di 50 euro per l'acquisto di TV o decoder fruibile per tutti coloro che hanno un ISEE inferiore ai 20.000 euro l'anno. Già a gennaio erano emersi forti dubbi sull'efficacia di questa operazione. La ricerca ne ha di fatto confermato la limitata portata, almeno per il momento. Il 60,3% degli intervistati ha dichiarato di averne sentito parlare ma quasi 1 su 2 non ne conosce il funzionamento in concreto. Il 26,1% non rientra invece nei parametri necessari per poterne usufruire. A livello territoriale, la percentuale di chi ha diritto al Bonus e intende servirsene varia tra il 20,9% rilevato al Nord Ovest e il 30,5% al Sud e nelle Isole.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker