Hi-Tech

Huawei, parla il CEO Ren Zhengfei: pensione? rimandata per colpa del ban

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Quando si dice che il ban imposto a Huawei non fa bene a nessuno: non solo i rapporti tra USA e Cina si sono ulteriormente deteriorati, ma – testuali parole – avrebbe rovinato i piani per andare in pensione a Ren Zhengfei, fondatore e CEO dell'azienda. Lo ha rivelato lo stesso manager nel corso di un'intervista rilasciata a margine di una conferenza sul 5G e la sua espansione nei Paesi dell'America Latina.

PENSIONE? NON E’ IL MOMENTO

La decisione di non andare in pensione adesso sarebbe così dovuta alle azioni poste in essere da parte degli Stati Uniti: il ban, in altre parole, avrebbe "motivato" il CEO a restare in sella all'azienda per rappresentarla a livello internazionale e per difenderla dalle accuse di spionaggio.

Probabilmente l'intenzione di Zhengfei è anche quella di guidare la società in questo periodo di transizione, con l'obiettivo di diventare completamente autosufficienti entro 3, massimo 5 anni. Lo ha detto questa estate il CEO ai dipendenti, con la volontà di "creare un'invincibile armata di ferro" che parta inevitabilmente da Harmony OS e dai prodotti connessi che si baseranno sul nuovo ecosistema. Il 2020 sarà un anno cruciale con il rilascio di diversi dispositivi basati sulla nuova piattaforma software, ma per gli smartphone e i tablet si dovrà attendere ancora, così come confermato recentemente da un portavoce a Reuters.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker