Hi-Tech

Spotter: a Milano l'app di park sharing che ricompensa gli utenti

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Spotter è una nuova app italiana di park sharing che, oltre a permettere di risparmiare tempo e carburante quando si cerca un parcheggio, come già fanno soluzioni del calibro di Find & Park, ricompensa i suoi utenti con gift card, voucher e coupon carburante. Per ora si tratta di un progetto pilota attivo solo a Milano – non a caso: l'ISTAT dice che "l'ansia da parcheggio", che è il secondo problema per importanza degli autisti italiani, è addirittura più sentito rispetto ad una megalopoli come Manhattan. La stessa ricerca dice addirittura che il 20% speso mediamente in auto dai milanesi viene sprecato alla ricerca di un parcheggio.

Il sistema di Spotter si basa su seSterzi e sPoints. Chi cerca un parcheggio usa i propri seSterzi, ovvero i token, chi lo lascia invece ottiene degli sPoints, che si possono accumulare e convertire in vari beni – gift card Amazon, buoni carburante, altri voucher e naturalmente seSterzi (che in alternativa possono essere comprati in-app). Sulla piattaforma possono essere specificati vari dettagli del parcheggio che si cerca e che si lascia, ovvero prezzi orari, zona di interesse, orari e molto altro ancora.

Spotter pensa molto a creare una community solida: incoraggia gli utenti ad essere responsabili e comportarsi al meglio: ogni utente viene valutato con delle stelline, e più alta è la media maggiori sono le possibilità di trovare parcheggi/ottenere buone ricompense. Per contro, chi ha valutazioni basse potrebbe avere restrizioni nell'app. Il sistema valuta di chi è la colpa in caso di controversia ed eventualmente provvede al rimborso.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker