Sport

Castrovillari – Palermo 0 – 1, LE PAGELLE: Felici, Crivello e Peretti sul podio

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

ricciardo-esultanza

 

ricciardo
kraja
pergolizzi
ficarrotta
whatsapp-image-2019-12-15-at-14-41-19
whatsapp-image-2019-12-15-at-14-32-521

Il Palermo riparte con l’autorevolezza dei grandi e “battezza” le nuove maglie nel migliore dei modi. Ennesima risposta vincente, che arriva dopo un ko casalingo e che assume maggior valore grazie ai risultati delle altre concorrenti. Le trasferte del Palermo sembrano fotocopie in bianco e nero: vittorie autorevoli ma prestazioni modeste sotto il profilo spettacolare; magari un pizzico di fortuna – soprattutto nei primi 20′ dominati dal Castrovillari – ma dopo il gol l’assoluto controllo della gara. Se in 8 gare esterne ne vinci sette, ne pareggi una e subisci un solo gol (autogol) non può essere un caso. Il primato del Palermo è stato costruito lontano da casa.

LA CRONACA DEL MATCH

Castrovillari (4-3-1-2): Aiolfi 6; Barillaro 5,5, Lanza 6 (dal 27′ s.t. Buda s.v.), Ferrante 5, Greco 6; De Pace 6 (dal 25′ s.t. Mattei s.v.), Cangemi 6,5, Consiglio 5,5 (dal 1′ s.t. Rosi 6); Miocchi 5,5 (dal 12′ s.t. Canale 6); Gagliardi 6,5, La Ragione 6,5.

PALERMO (4-3-3): Pelagotti 6; Doda 6, Peretti 7, Crivello 7,5, Accardi 5,5; Kraja 5,5 (dal 20′ s.t. Langella 6), Martin 6,5, Martinelli 6 (dal 41′ s.t. Mauri s.v.); Ficarrotta 6 (dal 37′ s.t. Ambro s.v.), Ricciardo 6, Felici 7,5.

Pelagotti 6: Nessuna grande parata ma tanto lavoro “sporco” che lui sbriga con autorevolezza.

Doda 6: Partita senza acuti e, se vogliamo, anche di poca sofferenza. Il Castrovillari attacca quasi sempre sull’altra fascia ma lui non sembra in giornata di vena particolare e non riesce a dare una grossa mano sulle mischie in area.

Peretti 7: Seconda da titolare e seconda prestazione più che dignitosa: Crivello lo guida bene e lui non sbanda quasi mai. Una sua chiusura a inizio ripresa (su La Ragione) è provvidenziale. In generale, sembra sempre molto concentrato e concreto ed è anche grazie a lui che la reazione calabrese viene sterilizzata già al limite dell’area. Pergolizzi lo può considerare un titolare aggiunto.

Crivello 7,5: In una difesa rivoluzionata dal giudice sportivo è l’uomo di maggiore affidamento. E non è un dettaglio perchè crivello rientra da tre domeniche di assenza. Efficace con l’unico neo di non riuscire a porre rimedio a una certa difficoltà della difesa sulle palle alte.

Accardi 5,5: Parte abbastanza male, a conferma del fatto che quando è costretto a giocare a sinistra per esigenze tattiche lo fa malvolentieri. Nel primo tempo è costantemente in difficoltà, nella ripresa va leggermente meglio.

Kraja 5,5: La palla non la becca quasi mai. E’ in difficoltà a trovare la posizione quando il Castrovillari attacca, è costantemente scavalcato dal pallone quando è il Palermo in fase di impostazione. La sua sostituzione appare perfino tardiva, a conferma che non è al meglio della condizione.

(dal 20′ s.t. Langella) 6: Subito qualcosina in più rispetto a Kraja però è corretto dire che quando entra lui il Castrovillari è già in debito di ossigeno. Però entra subito in gara (ed è un dettaglio che fa felice l’allenatore) e va vicino al gol nel finale con un tiro da fuori.

Martin 6,5: Solita storia: gli allenatori gli mettono un uomo a “francobollo” e lui va un po’ in difficoltà. Però va detto che mentre Miocchi, il “francobollo” non entra mai in partita, Martin invece riesce a dare il suo contributo. Niente di particolare ma è meglio di niente. È giusto anche sottolineare che finisce la gara in crescendo.

Martinelli 6: Anche lui, come Kraja, sembra un po’ spaesato ma dopo una ventina di minuti entra in partita e almeno in fase di interdizione si fa valere.

(dal 41′ s.t. Mauri) s.v.:

Ficarrotta 6: Vivace e voglioso, su questo non c’è dubbio. E la sua rapidità sulla fasciacon quella di Felici, crea spesso disagio alla difesa calabrese. Manca però di concretezza nella fase cruciale dell’azione.

(dal 37′ s.t. Ambro) s.v.:

Ricciardo 6: Segna su rigore e torna al gol dopo cinque partite (3 novembre, col Corigliano). Sembra scontato ma non lo è: dopo tante assenze, il digiuno di gol, e qualche voce di mercato mischiata a una sua insoddisfazione di fondo, non è semplice andare sul dischetto e prendersi la responsabilità di un tiro pesante. A parte questo (che comunque è il nono gol stagionale) fa poco altro nella partita.

Felici 7,5: All’inizio era considerato inamovibile perchè è un 2001. Possiamo dire che ormai è decisivo e inamovibile perchè è bravo, in senso assoluto. Gioca una enorme quantità di palloni, ha una velocità superiore a quella di tutti gli altri, si procura il rigore che sblocca la gara, sfiora il gol nella ripresa con un sontuoso contropiede. Crea anche un’altra occasione a tre minuti dalla fine ma il suo tiro è parato. Se pure avesse più freddezza negli ultimi quindici metri sarebbe già almeno in serie B.

LEGGI ANCHE

IL PALERMO FA DEBUTTARE LE NUOVE MAGLIE ROSA

ANCHE VITO CHIMENTI A CASTROVILLARI

LE PAROLE DI MIRRI

L’articolo Castrovillari – Palermo 0 – 1, LE PAGELLE: Felici, Crivello e Peretti sul podio proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker