Hi-Tech

Sony 'on-chip lens': messa a fuoco più rapida e maggior qualità con i nuovi sensori

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sony si appresta a immettere sul mercato una nuova tecnologia dedicata ai sensori d'immagine, sviluppata per sfruttare appieno le potenzialità delle soluzioni proposte dalla casa nipponica sugli smartphone, ottimizzando le prestazioni e garantendo nel contempo un'elevata risoluzione.

In attesa di testare dal vivo le potenzialità del sensore IMX686 preannunciato il mese scorso ed utilizzato da Redmi K30 e K30 5G, siamo in grado di analizzare nel dettaglio la tecnologia implementata da Sony: il punto di svolta rispetto a quanto finora proposto sta tutto nella struttura adottata per il sensore, ovvero nell'impiego di una lente condensatrice denominata "on-chip lens" posizionata sui pixel del sensore d'immagine. I risultati – garantisce l'azienda giapponese – sono una elevata qualità d'immagine (sia in termini di risoluzione che di sensitività), una rapida messa a fuoco e un'ampia gamma dinamica.

Il disegno a seguire spiega bene la differenza tra la OCL tradizionale (a sinistra) e quella a matrice 2×2 (a destra): la differenza consiste nel posizionamento delle lenti stesse, che nelle soluzioni convenzionali sono posizionate in corrispondenza di ciascun pixel, mentre in quella sviluppata da Sony la lente viene condivisa da quattro pixel adiacenti.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker