Hi-Tech

I cavi sottomarini di internet usati per rilevare i terremoti: l'intuizione a costo zero

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Usare i cavi sottomarini di internet per rilevare i movimenti sismici, proprio come se fossero dei sismografi. È questa l'idea, semplice quanto geniale, di un gruppo di ricercatori della Rice University e della University of California, che è stata pubblicata sul numero settimanale corrente di Science.

Se, com'è noto, mari e oceani occupano due terzi della superficie del globo, è anche vero che i movimenti sismici sottomarini sono stati finora uno degli ambiti più complessi da monitorare, perché i sismografi sono strumenti difficili da installare e manutenere a decine di chilometri sotto la superficie dell'acqua.

La soluzione, come spesso accade, era sotto gli occhi di tutti, ma è stato necessario aguzzare la vista per vederla. Mari e oceani infatti sono già ampiamente cablati, con la fibra ottica su cui corre la connessione internet. Questi cavi infatti trasportano dati sotto forma di luce, che è soggetta a retrodiffusione: analizzando i segnali che tornano indietro lungo il cavo, è dunque possibile monitorare i movimenti compiuti dal cavo stesso e le torsioni a cui è sottoposto, con una precisione di pochi nanometri.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 379 euro oppure da ePrice a 460 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker