Hi-Tech

Cambio del clima, ultima chiamata: 2020 cruciale per rispettare gli Accordi di Parigi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Siamo arrivati al punto di non ritorno. Già lo si diceva lo scorso anno di questi tempi, ora lo dice – anzi, lo ribadisce – l'UNEP, il Programma sull'Ambiente delle Nazioni Unite, che nell'ultimo Emissions Gap Report appena pubblicato (il link al documento integrale è in FONTE) lancia un ultimo allarme: l'obiettivo stabilito dall'Accordo di Parigi di ridurre le emissioni di gas serra del 7,6% ogni anno da qui al 2030 è l'unica strada percorribile per contenere l'aumento medio della temperatura di 1,5°C (del 2,7% invece per i 2°C).

Il trend del surriscaldamento globale va però stimato ex novo: se non si farà di più, il rischio è quello di un incremento della temperatura di 3,2°C. E le conseguenze climatico-ambientali rischiano di essere drammatiche e "più distruttive", così come più volte ribadito dall'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC).

Come fare dunque per mantenere la soglia del grado e mezzo? Semplice, bisogna aumentare gli sforzi (leggasi i livelli di riduzione dei gas) di 5 volte. Ne parleranno i grandi della Terra il prossimo anno a Glasgow in occasione di un COP26 (26° Conferenza delle Parti alla Convenzione delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico) che sa di ultima occasione.


Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 549 euro oppure da ePrice a 639 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker