Hi-Tech

Alexa sarà ovunque, anche nei dispositivi con 1MB di RAM

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Alexa è presente in un'ampia categoria di prodotti smart, ma il numero è destinato ad espandersi ulteriormente a seguito della scelta di Amazon di rivedere i requisiti richiesti per l'integrazione dei servizi vocali dell'assistente digitale. L'obiettivo è quella di renderlo disponibile anche con prodotti a basso costo, nei dispositivi IoT caratterizzati da specifiche tecniche molto ridotte.

Sino alla recente modifica, per utilizzare gli Alexa Voice Service i produttori dovevano prevedere una piattaforma hardware comprendente non meno di 100MB e un processore Arm Cortex di classe A. Dopo la recente modifiche delle linee guida, i requisiti sono diventati molto meno stringenti e comprendono 1MB di RAM e un più economico processore Arm Cortex-M. Amazon fa riferimento ad esempio ai processori a basso consumo di NXP e di Qualcomm che sono perfettamente adatti allo scopo.

E' un'evoluzione resa possibile dal fatto che i compiti di tali dispositivi sono molto limitati: di fatto devono rilevare il comando di attivazione di Alexa, mentre tutte le complesse attività di riconoscimento, interpretazione ed esecuzione dei comandi vengono eseguite nel cloud, e più le risorse cloud vengono potenziate, meno sono le operazioni che si eseguono in locale.


Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite è in offerta oggi su a 109 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker