Hi-Tech

Bonus TV 2019: guida agli incentivi per passare al DVB-T2

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il sistema utilizzato per diffondere le trasmissioni televisive subirà un importante riassetto nel prossimo futuro. Si passerà dall'attuale DVB-T (digitale terrestre) in MPEG-2 (la codifica usata al momento) alla stessa tecnologia ma in MPEG-4 per poi cambiare tutto e abbracciare il nuovo standard DVB-T2 con HEVC. Il primo passaggio che segna l'avvio di questo riassetto è stato sancito proprio in questi giorni dal Governo.

Da dicembre verranno avviati gli incentivi fiscali atti a favorire il passaggio allo standard televisivo DVB-T2, già preannunciati la scorsa estate. I contributi serviranno per acquistare TV o decoder dotati di un sintonizzatore DVB-T2, capace quindi di ricevere il segnale nelle modalità con cui verrà diffuso una volta completato il riassetto del sistema.

La necessità di prevedere degli incentivi è data dall'elevato numero di apparecchi non compatibili presenti nelle case degli italiani. Al momento non disponiamo di cifre ufficiali ma secondo le stime più pessimistiche sarebbero poco meno di 18 milioni le famiglie italiane – circa l'82% del totale – che perderebbero la capacità di vedere le trasmissioni televisive se il segnale DVB-T2 venisse attivato oggi. Le famiglie dotate di dispositivi compatibili sarebbero solo 3,8 milioni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker