Hi-Tech

Trump rimanda a dicembre i dazi su smartphone e notebook cinesi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Lo spauracchio dei dazi sui prodotti di elettronica di consumo importati dalla Cina sembra esser rientrato, almeno per il momento: l'amministrazione Trump ha appena comunicato di aver eliminato dalla lista alcuni dei prodotti ed aver rimandato le tariffe addizionali al 15 dicembre. Un po' di ossigeno per il mercato della tecnologia che proprio in Cina ha le sue basi produttive, non a caso la notizia ha fatto balzare in avanti alcuni dei titoli delle multinazionali direttamente interessate come Apple, attualmente in positivo oltre il 4 percento.

La casa di Cupertino aveva precedentemente chiesto l'esclusione di alcuni componenti realizzati in Cina per i Mac Pro e, lo stesso presidente Trump, aveva escluso questa possibilità con un tweet, offrendo come "soluzione" la produzione diretta negli Stati Uniti. Secondo le ultime indiscrezioni Apple avrebbe comunque assorbito l'aumento dei costi di produzione senza farli pesare sui consumatori.

Tra i prodotti che beneficiano di questo slittamento "telefoni cellulari, computer portatili, console per videogiochi, alcuni giocattoli, monitor di computer e alcuni articoli di calzature e abbigliamento".


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 370 euro oppure da ePrice a 748 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker