Hi-Tech

Mercato smartphone in Europa 'dormiente', boom di Samsung e Xiaomi

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il mercato degli smartphone, si sa, è in calo da diverso tempo: lo si era visto negli ultimi dati relativi al Q2 2019, in cui si evidenziavano un -1,2% rispetto all'anno precedente e 360 milioni di unità spedite, così come nel trimestre precedente, in cui era andata anche peggio con una contrazione del 4.3% su base annua. A livello europeo, poi, la musica non cambia, anche se certi brand sembrano andare controcorrente: e allora nel primo trimestre IDC riportava un -2,74% rispetto al Q1 2018, e nel Q2 2019 se si escludono Samsung e Xiaomi il segno meno è anteposto a tutti i numeri riportati nelle tabelle, così come viene riportato da Canalys. Se si escludono Samsung e Xiaomi, appunto: grazie a loro si ottiene un complessivo +0% nelle spedizioni del trimestre rispetto al Q2 2018 – stagnazione, si direbbe.

Resta interessante analizzare il comportamento delle principali aziende che operano in Europa: Samsung, ad esempio, ha spedito 18,3 milioni di smartphone (contro i 15,3 milioni del Q2 2018), incrementando la sua quota di mercato che passa dal 33,9 al 40,6%. L'azienda sud coreana approfitta dei problemi legati alla guerra fredda commerciale in corso tra USA e Cina, ma deve gran parte del suo successo all'apprezzata serie Galaxy A che, con A10, A20e, A40 e A50 (quest'ultimo il più spedito a livello continentale, v. immagine in basso), ha contribuito a dare un forte impulso alle spedizioni e alle vendite.

Xiaomi si posiziona quarta alle spalle di Huawei ed Apple, entrambe in calo – per motivi diversi – del 16 e 17% rispettivamente. Xiaomi detiene ora il 9,6% di market share, grazie ai 4,3 milioni di smartphone spediti nel trimestre ed una crescita del 48% su base annua. Come lei nessuno in Europa, seguita solo da Samsung che ha registrato un +20%.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker