Hi-Tech

ZF coPILOT: la guida autonoma Livello 2+ che parla al pilota

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

ZF coPILOT è una delle novità che vedremo nelle auto di nuova generazione. Annunciato ad aprile, il sistema si avvicina alla fase di convalida prevista per il 2020 e si basa sulla guida semi-autonoma SAE di Livello 2 (qui tutti i livelli della classifica SAE). Il motivo di questa scelta è presto detto: le restrizioni del Livello 3 che non è permesso in moltissimi Paesi per via dell'assenza di un impianto burocratico.

Il sistema semi-autonomo di ZF si configura come un Livello 2+, una versione molto interessante per i prossimi anni perché unisce comfort e sicurezza contenendo i prezzi: la chiave sta nell'assenza di ridondanza necessaria tipica dei livelli superiori che non impedisce però di garantire l'automatismo nelle situazioni più stressanti per il conducente.

Se da un lato è quindi vero che i livelli 3 e 4 consentiranno di entrare davvero nell'era della guida autonoma, specie perché introducono la possibilità di distrazione da parte dell'utente, dall'altro i costi cresceranno proprio a causa della complessità hardware. Un buon Livello 2 può abbracciare i segmenti più economici e, allo stesso tempo, migliorare la qualità della vita a bordo quando serve davvero scaricare la tensione: nei lunghi (e noiosi) viaggi in autostrada.


Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 349 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker