Hi-Tech

FaceApp, richiesta ad FBI ed FTC un'investigazione su problemi di sicurezza

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

I social sono cosi. Basta che qualche personaggio più o meno noto faccia qualcosa di particolare che la sua "influenza" inizia a generare una reazione a catena spesso incontrollabile. Le cosiddette "challenge" sono quelle che di diffondono più rapidamente ed in questi mesi ne abbiamo avuto diversi esempi. Diciamo la verità, i sociali ci hanno reso tutti un po' "pecoroni"

La "moda", chiamiamola così, delle ultime settimane è sicuramente Faceapp, l'app che ci fa vecchi, che ha trasformato le nostre timeline in una galleria fotografica di volti segnati dal tempo che vengono mostrati con un certo orgoglio. Fin qui, potremo quasi dire che "tutto è normale". Ennesima situazione "virale" in attesa della prossima.

Faceapp è stata rilasciata nel gennaio 2017 dalla Wireless Lab, una società russa fondata da un Yaroslav Goncharov, sviluppatore con un passato in Yandex (motore di ricerca russo), ma è venuta alla ribalta solo in queste settimane. Faceapp non si limita ad aggiungere un filtro come avviene, ad esempio, su Instagram, Facebook o Snapchat, ma funziona grazie all’intelligenza artificiale. Più sono i volti elaborati, più sono i dati biometrici rilevati, più il sistema si migliora ed è in grado di offrire risultati realistici e fedeli.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker