Hi-Tech

Virus sconosciuti tornano alla luce dopo 15.000 anni passati nei ghiacciai tibetani

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Dal profondo dei ghiacciai tibetani sono riemerse dozzine di nuove specie di virus ancora sconosciute all'uomo; di questi tempi cosa mai potrà andare storto? Battute a parte, la scoperta – documentata su Microbiome – è stata fatta da un team di scienziati dell'università dell'Ohio, i quali hanno effettuato delle attività di carotaggio nel ghiacciaio Guliya dell'altopiano tibetano, portando alla luce intere colonne di ghiaccio risalenti a quasi 15.000 anni fa.

Al loro interno è stato rinvenuto il codice genetico di ben 33 virus, di cui 28 non appartengono ad alcun ceppo noto, mentre 4 di essi sono identificati come virus batteriofagi, ovvero che aggrediscono principalmente le cellule batteriche. Lo studio è cominciato con l'estrazione delle prime carote di ghiaccio nel 2015 e ha prodotto già diversi risultati che potrebbero trovare applicazione in altri campi, come ad esempio quello spaziale.

Le tecniche di decontaminzazione e di studio sviluppate per l'occasione, infatti, potrebbero essere applicate anche in ambienti ben più estremi, come ad esempio la ricerca di tracce di forme di vita nel ghiaccio lunare o in quello marziano. In particolare si è ricorsi alla suddivisione della carota in piccole fette spesse mezzo centimetro, le quali sono state sottoposte ad un doppio lavaggio (prima con etanolo e poi con acqua sterilizzata) in modo da eliminare il rischio che il campione venisse contaminato da batteri esterni.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker