Politica

Fibrillazioni nel governo sul Green pass; verso Cdm domani

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: POLITICA

AGI – Fibrillazioni nel governo e nella maggioranza sul green pass e sulla revisione dei parametri. È la Lega soprattutto, riferiscono fonti parlamentari, a mettersi di traverso sull’allargamento del sistema che punta – questo l’obiettivo che si è dato il premier Draghi che ieri ha visto il commissario all’emergenza Figliuolo – a incrementare le vaccinazioni e a evitare ulteriori chiusure.

E anche tra i presidenti di Regione si discute sulle soglie di occupazione dei posti letto negli ospedali, “perchè in questo modo ci giochiamo l’estate”, una delle tesi di un ‘governatore’. Le Regioni puntano a una soglia del 15% di occupazioni di letti in terapia intensiva, con il governo ci sono delle interlocuzioni in corso. “L’andamento della campagna di vaccinazione – ha spiegato il presidente della Conferenza delle Regioni Fedriga – consente di aggiornare gli indicatori a cui si legano l’assegnazione dei colori alle diverse zone e le conseguenti misure di restrizione”. Un punto di caduta ancora non si è trovato, anche per questo motivo ci dovrebbe essere prima un confronto tra esecutivo e Regioni nella conferenza unificata in programma oggi e poi solo domani dovrebbe riunirsi la cabina di regia e poi il Cdm.

Con il partito di via Bellerio che punta a modificare la linea dei ‘rigoristi’. “Ma è gia’ tutto scritto. Sarebbe anche inutile andarci…”, dice un ‘big’ lumbard. Il premier Draghi è comunque determinato ad accelerare sul green pass. L’orientamento è quello di legare le ‘restrizioni’ alle fasce di colore, rendere dunque le norme piu’ stringenti a seconda del rischio dei contagi. E la variante Delta continua a preoccupare. Ieri è aumentato il numero dei positivi ai test per il Covid individuati nelle ultime 24 ore. Sono infatti 3558 i nuovi casi secondo i dati del ministero della Salute (lunedì erano stati 2.072). Il ministro della Salute Speranza ha invitato a non abbassare la guardia, l’esecutivo intende prolungare lo stato d’emergenza che scade il 31 luglio fino a fine anno. La proroga sarà inserita nel nuovo decreto. Non sarà invece affrontato il nodo della scuola nella prossima riunione del Cdm.

La Lega resta fortemente contraria all’obbligo di vaccinazione per il personale scolastico. “Se vogliono inserire l’obbligo dei vaccini allora il governo venga in Aula e si vota su un provvedimento”, dice un esponente del partito di via Bellerio. Differenze su questo punto nel centrodestra, considerato che Forza Italia ha presentato un disegno di legge per spingere sull’obbligo della vaccinazione. Ed è d’accordo con il fronte di chi ritiene necessario ‘allargare’ l’utilizzo del green pass pure ai ristoranti e ai viaggi a lunga percorrenza. La linea del presidente del Consiglio prevede l’uso del passaporto vaccinale nei luoghi al chiuso e per i grandi eventi.

Pure il Movimento 5 stelle dice si’ al green pass ma è sulla linea di non forzare eccessivamente la mano. Contraria, invece, Fratelli d’Italia. 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker