Hi-Tech

Exchange, l'attacco di inizio anno proviene dalla Cina | UE, UK e USA

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Le autorità di Regno Unito, Stati Uniti e Unione Europea hanno detto che il gigantesco attacco hacker subìto da Microsoft Exchange a inizio anno (quasi in contemporanea con quello di SolarWinds) proviene dalla Cina. Il Regno Unito e gli Stati Uniti si sono sbilanciati un po' e hanno accusato il governo cinese di essere coinvolto nell'operazione; l'UE ha invece deciso di tenere una posizione più prudente, anche se ha dichiarato di ritenere il governo (o almeno il Ministero della sicurezza statale) responsabile di altre attività di spionaggio informatico. L'Unione invita tuttavia le autorità cinesi a impegnarsi per impedire il verificarsi di questi eventi,

Il sospetto del coinvolgimento di Pechino era molto concreto fin da subito: Microsoft stessa aveva puntato il dito contro il gruppo di hacker noto online come Hafnium, noto appunto per provenire dalla Cina e per essere affiliato al Partito Comunista Cinese. Per il momento non ci sono dichiarazioni ufficiali da Pechino, ma non ci aspettiamo grandi colpi di scena: aveva negato tutto già quando aveva parlato Microsoft.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker