Hi-Tech

Valuta digitale ed energia dalle feci: si può fare, con il WC adatto

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Produrre qualcosa di utile da qualcos'altro che ha smesso di esserlo: è un'idea non è certo folle, tant'è che è alla base di tutte le politiche votate ad incentivare il recupero e il riutilizzo dei rifiuti elettronici. Vero è che ci sono tanti modi per declinarla e tanti tipi di rifiuti che possono tornare ad essere utili, compresi quelli organici. Ne dà prova il National Institute of Science and Technology di Ulsan (Corea del Sud) con BeeVi, un WC ecologico: riduce il consumo di acqua ed è in grado di trasformare le feci in energia e valuta digitale.

Cho Jae-weon, docente di ingegneria urbana e ambientale presso l'UNIST, ha progettato il WC partendo da una semplice premessa: se pensiamo fuori dagli schermi, le feci hanno un valore prezioso per produrre energia e letame. In concreto il WC utilizza una pompa a vuoto per inviare gli escrementi in un serbatoio sotterraneo, contenendo così il consumo idrico. All'interno del serbatoio microrganismi avviano il processo di degradazione delle sostanze organiche da cui si genera metano. Il metano così prodotto viene poi usato per alimentare una stufa a gas, una caldaia per l'acqua calda e una pila ad ossido solido presenti nell'istituto.

Cho ha anche creato una valuta digitale chiamata Ggool: per averla è sufficiente usare il WC ecologico. Gli studenti dell'UNIST possono guadagnare sino a 10 Ggool al giorno da spendere nel campus per acquistare cibo e libri. La merce può essere ritirata presso un apposito banchetto dove si può pagare in Ggool effettuando una semplice scansione di un codice QR.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker