Sport

Italia, la sfilata non era autorizzata: “Decisa da Bonucci e Chiellini”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

È polemica sul giro d’onore della Nazionale Italiana, che il giorno dopo il trionfo ha attraversato le strade di Roma sul torpedone scoperto. La sfilata non era stata autorizzata dal prefetto di Roma Matteo Piantedosi, che per limitare il rischio assembramenti aveva respinto la richiesta della FIGC di far sfilare i giocatori a bordo del pullman scoperto.

Con la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese avevamo negato il permesso a festeggiare la vittoria dell’Italia agli Europei sull’autobus scoperto, ma i patti non sono stati rispettati. Mi risulta che Chiellini e Bonucci hanno rappresentato con determinazione il loro intendimento al personale in servizio d’ordine; a quel punto non si è potuto far altro che prendere atto della situazione e gestirla nel miglior modo possibile”, ha dichiarato Piantedosi al Corriere della Sera.

L’arrivo del pullman scoperto davanti Palazzo Chigi ha sorpreso molti degli addetti ai lavori e dei giornalisti presenti, informati del fatto che per ragioni di sicurezza la festa non avrebbe avuto luogo. Tuttavia, la volontà dei giocatori di salire sul pullman è stata determinante, come dichiarato dallo stesso Gravina: “Era forte intenzione dei calciatori di proseguire i festeggiamenti con l’effettuazione di un giro su un autobus scoperto”.

“Mi auguro che l’Italia l’anno prossimo vinca i Mondiali per avere gli stessi festeggiamenti: tratteremo direttamente con i calciatori” ha replicato Pontedosi.

LEGGI ANCHE

MATTARELLA RICEVE LA NAZIONALE AL QUIRINALE: “AVETE MERITATO DI VINCERE”

L’articolo Italia, la sfilata non era autorizzata: “Decisa da Bonucci e Chiellini” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker