Hi-Tech

MacBook Pro con M1X: rumor su un grande ritorno e un controverso limite

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Sono tre le caratteristiche dei nuovi MacBook Pro con SoC M1X di cui si sta discutendo nelle ultime ore: una rappresenta un gradito ritorno per gli utenti che utilizzano i portatili Apple per il video e il photo editing, l'altra è un limite tuttora controverso, e l'ultima è la conferma di una funzionalità largamente utilizzata nei dispositivi Apple che verrà ulteriormente migliorata in vista del debutto sulla prossima gamma di portatili. Più nel dettaglio, i futuri MacBook Pro:

  • saranno equipaggiati con uno slot SDXC UHS-II
  • supporteranno un massimo di 32GB di RAM
  • saranno dotati di sensore Touch ID retroilluminato

A riferire le nuove informazioni è lo YouTuber Luke Miani, si tratta quindi di dati non ancora ufficiali che devono essere presi con le dovute precauzioni perché non tutto potrebbe rivelarsi fondato. Certo è che tornare a parlare di slot SD nella scheda tecnica di un MacBook Pro può fare la gioia di chi non ha mai gradito più di tanto la decisione di Apple di eliminare questa funzionalità. Gli ultimi modelli dotati di slot SD risalgono al 2015.

Uno slot SD, si sottolinea, che supporterà lo standard UHS-II a differenza di quello usato nei precedenti MacBook. Vale a dire che garantirà la stessa velocità di trasferimento dei dati degli iMac 2020 e degli iMac Pro dotati dell'analogo componente: una velocità massima teorica di 312 mb/s contro i 104 mb/s degli slot UHS I. Val la pena ricordare che lo slot SDXC è retrocompatibile e può quindi leggere anche le schede conformi allo standard UHS-I.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker